L’azienda Durin ha origini lontane. Tutto ha inizio alla fine dell’Ottocento quando Isidoro Basso decise di coltivare un primo appezzamento di terra in Valle Arroscia, un territorio ricco di storia, cultura e paesaggi naturali di grande bellezza. Ed è qui, nel comune di Ortovero di cui la famiglia Basso è originaria, che Isidoro gettò le basi di quella che anni dopo diventerà l’azienda Durin e che proprio a lui deve il suo nome.

Come succede spesso da queste parti, in Liguria come altrove, i terreni coltivati passano negli anni di padre in figlio. Sarà infatti Angelo a proseguire il lavoro di contadino del padre e di ritorno dal servizio di leva, negli anni ’20 del Novecento, pianterà le prime vigne e darà struttura e corpo all’attività di famiglia.

Oggi l’azienda agricola Durin è una delle più note nel panorama ligure che da sempre tiene con orgoglio “un piede nella tradizione e uno nel futuro”.

I vigneti di Durin sono l’emblema della viticoltura ligure caratterizzata da fazzoletti di terra che in un unico sguardo abbracciano panorami diversi, offrendo vedute con pochi eguali. Costante meno gradita, almeno per chi coltiva la vigna, sono invece le ripide fasce, una regola anche qui in Valle Arroscia, nel savonese, dove i vigneti di Durin sono ripartiti in 5 diversi comuni, Ortovero, Ranzo, Onzo, Garlenda, Rialto, e ricoprono un’area di 16 ettari e mezzo, un numero importante per gli standard regionali.

Gli appezzamenti aziendali ad oggi sono 259 e le pendenze variano molto da un vigneto all’altro, passando da 70 a 600 metri sul livello del mare. Il clima mite facilita la maturazione delle uve dei vitigni Pigato, Vermentino, Rossese, Ormeasco, Barbera, Alicante, Granaccia, Syrah e Lumassina, complice anche la brezza marina che dalla costa raggiunge la valle ricoprendo di un leggero strato bianco foglie stellate e grappoli succosi.

Gradazione alcolica: 13,5% Vol

Formati del prodotto
DURIN COLLINE SAVONESI ALICANTE CL. 75
CHIAMACI